#101 L’associazione di categoria a cui tutti pagherebbero volentieri la quota annuale

17 Condivisioni


Molte aziende e professionisti considerano la quota annuale pagata alla loro associazione di categoria al pari di un “pizzo”. È un’esagerazione perché nessuno obbliga nessuno a fare nulla – ad esclusione degli Albi professionali –  ma di sicuro questo malumore dovrebbe farci riflettere.

Perché un professionista o un imprenditore dovrebbero detestare e disconoscere una realtà nata per tutelare i suoi interessi? Non ho tutte le risposte, ma il mio lavoro – il Content Marketing – mi ha aiutato a fare qualche riflessione basandomi sulla realtà che mi circonda.

Una realtà fatta di una moltitudine di gruppi di imprenditori e professionisti che si ritrovano per apprendere e restare competitivi sul mercato. Non lo fanno grazie alla loro associazione di categoria, ma seguendo altre strade, indipendenti e non riconosciute da nessuno statuto. Strade approvate però dalla Magna Carta dei valori di ogni imprenditore sano di testa, quella carta dei valori che vede i risultati come metro di giudizio universale. 

Sono gruppi Facebook, corsi di formazione, percorsi formativi più strutturati e ogni forma di associazionismo operativo che porta imprenditori e professionisti a investire tempo, soldi ed energie per apprendere competenze che non riescono a trovare altrove.

I contenuti sono alla base di questo nuovo mondo, sono i contenuti che avvicinano queste realtà, i contenuti che permettono di realizzare formazione a distanza così come in aula e sono ancora una volta i contenuti che contengono le risposte che in altri luoghi sembrano difficili da ottenere.

In questa fotografia non vedo un testa a testa, ma uno spunto per permettere a chi per anni ha cercato di tutelare gli interessi delle imprese di farlo concretamente. Gli esempi sono sotto gli occhi di tutti e in questa puntata del podcast ne cito parecchi in settori molto diversi tra loro.

In questa puntata…

1.35’’ La crisi delle associazioni di categoria
3.53’’ Perché bisognerebbe iscriversi alle associazioni di categoria
5.10’’ Il vantaggio di avere una fonte di riferimento che fornisca aggiornamenti agli associati
5.49’’ La formazione fornita dalle associazioni di categoria
8.01’’ La newsletter delle associazioni di categoria
10.34’’ La formazione fatta grazie ai contenuti
12.29’’ Alcuni esempi di attività di formazione
15.27’’ Perché le nuove attività di formazione funzionano
19.20’’ Tutte le nuove attività di formazione fanno Content Marketing
21.05’’ Come calcolare il costo delle informazioni che ci vengono fornite
22.46’’ Perché le persone cercano alternative alle associazioni di categoria
25.50’’ Le persone si muovono quando gli vengono forniti contenuti

*illustrazione di Cristiano Guerra per TheBrandDesigner.com 


podcast itunes

Ascolta questa puntata su iTunes Music Store, iscriviti e lascia la tua recensione.

The following two tabs change content below.
Adoro le aziende che vogliono comunicare in prima persona. Con loro sono disposto a compiere un miglio extra per aiutarle a creare quei contenuti che i clienti vedono come soluzioni preziose.

Ultimi post di Alessio Beltrami (vedi tutti)

17 Condivisioni