Restare bloccati dalla paura del giudizio

14 Condivisioni

 

Nel momento in cui sottoponiamo i nostri contenuti al giudizio pubblico compiamo uno sforzo emotivo enorme: ecco perché in pochi comunicano davvero. Poche aziende, pochi professionisti e poche imprese comunicano con qualcosa di personale. Nascondono senza rendersene conto idee, emozioni e ogni pensiero che hanno in testa. 

È normale. Questo è un nostro meccanismo di protezione. Vogliamo proteggere ciò che siamo e ciò che pensiamo dal giudizio del prossimo. 

Il rischio? Nel tentativo di “proteggerci” finiamo per nascondere ogni elemento personale che permetterebbe ai clienti di conoscerci. In pratica facciamo contenuti senza comunicare davvero perché priviamo le nostre parole di tutti quegli elementi di personalità che ci definiscono come esseri umani.

Cosa serve per cambiare il nostro modo di produrre contenuti?

Due cose:

  1. competenze tecniche
  2. eliminare la paura del giudizio

La paura del giudizio in particolare rappresenta il freno più grande per tutte le persone che desiderano comunicare, ma che restano bloccate con contenuti grigi e impersonali. Di solito si tratta di persone che lavorano duro per acquisire nuove competenze tecniche, ma che faticano ad aprirsi con qualcosa di personale.

La soluzione non può essere immediata.

È un lavoro che si sviluppa per gradi, infatti sottoporre un testo scritto al giudizio esterno richiede uno sforzo ridotto rispetto a quello richiesto dalla realizzazione di un video, dall’esporsi con la propria voce o dal parlare in pubblico. Quindi è normale procedere per gradi per scardinare uno per uno quei limiti che appartengono alla natura umana, ma che sono inaccettabili se abbiamo la pretesa di avvicinare clienti grazie ai contenuti.

Se si dovesse riassumere tutto il lavoro che facciamo in Content Marketing Academy, potremmo dire che ha come obiettivo finale quello di permettere a professionisti ed imprenditori di diventare padroni della loro comunicazione aiutandoli: li aiutiamo ad esporsi in prima persona con i contenuti. 

SCOPRI CONTENT MARKETING ACADEMY

The following two tabs change content below.
Adoro le aziende che vogliono comunicare in prima persona. Con loro sono disposto a compiere un miglio extra per aiutarle a creare quei contenuti che i clienti vedono come soluzioni preziose.

Ultimi post di Alessio Beltrami (vedi tutti)

14 Condivisioni