Facciamo tutti Content Marketing

4 Condivisioni

Oggi è impossibile non fare Content Marketing. Tutti in questo momento stiamo lavorando con i contenuti.

Le reazioni che generano i contenuti

I contenuti possono generare tre tipi di reazioni:

1. Positiva
Non significa far sorridere l’utente a tutti i costi o ottenere il suo consenso. Significa semplicemente farlo muovere nella giusta direzione (quella che coincide con i nostri obiettivi: cosa volevamo ottenere con quel contenuto?).
2. Negativa
Non reagisce nella maniera da noi sperata: a volte si rivolta, reclama o controbatte, altre molto più banalmente fa scelte diverse da quelle che ci aspettavamo.
3. Indifferenza
Per quanto possa sembrare la via più pacata, in realtà è la più devastante. In pratica l’utente passa attraverso la nostra comunicazione senza nemmeno considerarla. Siamo invisibili.

Pensa ai tormentoni musicali estivi: siamo così abituati ad ascoltarli che ad un certo punto passano in radio e noi nemmeno ce ne accorgiamo. Li ignoriamo perché ormai siamo desensibilizzati da quelle melodie.

Ogni forma di contenuto è Content Marketing

Allo stesso modo funziona con i contenuti.
Ogni forma di contenuto – che sia un biglietto da visita, un’email o un articolo sul blog – passa da un’attività di marketing di contenuti. Questi generano una reazione nell’utente a prescindere dalle nostre intenzioni.

Anche un sito internet senza informazioni comunica qualcosa di noi: trasmette il messaggio che non vogliamo comunicare.
Non conta ciò che abbiamo fatto o non fatto, conta solo l’effetto che la nostra comunicazione produce negli utenti.

Tutti i contenuti dovrebbero lavorare a tuo vantaggio (sono il tuo esercito)

Quindi tutti stiamo facendo Content Marketing. Alcuni bene e altri male al punto da essere completamente ignorati, spianando così la strada ai competitor.

A questo punto le possibilità sono due:
– Farci del male, ignorando il fatto che anche i contenuti più insignificanti hanno una grande responsabilità.
– Farci del bene, e lavorare per far sì che ogni punto di contatto giochi a nostro vantaggio.

Pensare di poter essere esonerati da questo campionato è un’illusione, è l’illusione di tutte quelle imprese che credono di restare al riparo da errori e scivoloni evitando di comunicare.

Il problema è che l’utente partecipa a quel gioco anche senza di te, e l’unica cosa che vedrà sarà la tua assenza (e la presenza dei concorrenti).

La tua assenza comunica molto di te

Cercare un’azienda online e non trovare nulla fornisce all’utente delle risposte: non comunichiamo e non ci interessa comunicare.

Quindi i contenuti lavorano anche in questo caso: non per supportare il tuo business, ma per regalare un grande vantaggio ai business dei nostri concorrenti, felici di lavorare in un mercato dove qualcuno ha deciso di non comunicare.

 

RISORSE PER CREARE CONTENUTI

Ogni mattina su Telegram condivido spunti per produrre contenuti [Unisciti al mio canale Telegram QUI]

Accedi ai miei contenuti riservati su Content Republic [Iscriviti QUI]

The following two tabs change content below.
Adoro le aziende che vogliono comunicare in prima persona. Con loro sono disposto a compiere un miglio extra per aiutarle a creare quei contenuti che i clienti vedono come soluzioni preziose.

Ultimi post di Alessio Beltrami (vedi tutti)

4 Condivisioni